Rasun Anterselva - Bolzano
VAI ALL'HOTEL
Campo Tures - Bolzano
VAI ALL'HOTEL
Bellamonte - Trento
VAI ALL'HOTEL
Torre a Mare - Bari
VAI ALL'HOTEL
Eur - Roma
VAI ALL'HOTEL
Logo Clara
Logo Italica
Icon Flag
Icon Contact
Contatti
Icon Offers
Offerte
Icona Meteo
Meteo
20 maggio forte pioggia 7.98 °C
21 maggio pioggia moderata 5.99 °C
22 maggio pioggia leggera 7.3 °C
Ita Eng Deu
Prenota Online
Arrivo
20-5-2019
Partenza
21-5-2019

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
News | | 19/2/2018
Ciaspolate a San Vigilio di Marebbe

Ciaspolate a San Vigilio di Marebbe

Cimentarsi in escursioni e camminate sulla neve, significa immergersi nella rassegna di paesaggi mozzafiato e incontaminati che solo un paesaggio naturale di montagna è in grado di offrire. Uno dei modi più divertenti e funzionali per incamminarsi in queste passeggiate è sicuramente con le ciaspole ai piedi.

ciaspole

Calzando questo strumento studiato per passeggiare sulla neve, è possibile intraprendere delle escursioni ad alta quota, anche negli itinerari più impegnativi, dalle pianure alle alture più suggestive. Calzare le ciaspole è un gesto in grado di introdurre in attività sportive e ludiche senza la necessità di essere un esperto. Ideale per giovani di tutte le età e anche per novelli della neve, è il modo ideale per iniziare a scoprire le meraviglie della natura di bianco vestita. Uno dei luoghi che meglio di predispone per questa attività invernale, è tutta la zona nei dintorni e comprensiva a San Vigilio di Marebbe.

Il consiglio è quindi di scoprire gli affascinanti luoghi della zona in compagnia di amici ed esperti del territorio che possano fare da sapiente guida di uno dei migliori contesti panoramici da esplorare. Di seguito, alcune delle ciaspolate a San Vigilio di Marebbe, le più belle e affascinanti per chi vuole intraprendere l’attività in questa zona.

Col Toronn (Tartaruga)

Itinerario di una durata di almeno 3 e 15 minuti prevede una camminata che parte da un altitudine superiore ai 1500 metri fino a un massimo di 2460. Una passeggiata abbracciata dal bianco incontaminato di un paesaggio splendente e puro. Si parte da San Vigilio di Marebbe e si sale per la vecchia strada militare per arrivare a Fanes Piccolo. Arrivati al bivio che raggiunge il Rifugio Lavarella bisogna proseguire verso destra per un altura con dislivello di oltre 100 metri. Da questo momento in poi, inizia un tour di meraviglia.

Il cammino prevende prima Plan de Serenes, e poi il percorso che costeggia la parete rocciosa fino al raggiungimento di Col Toronn. Uno splendido passaggio che permette di ammirare la cima in primo piano del Col Toronn e il Sasso delle Nove. Spettacolo che continua, successivamente, nella fase di discesa.

Info utili: Tel: 0474.501037; e-mail: info@sanvigilio.com

Malga di Fanes

La ciaspolata alla Malga di Fanes è considerata leggermente più difficile. Il punto di partenza reale del percorso nel quale è necessario indossare le ciaspole è da Pederu. Seguendo la strada di accesso alla malga Pices Fanes si costeggia la sinistra fino al raggiungimento del Rifugio Fanes. A destra, invece, è raggiungibile il rifugio Lavarella. L’itinerario prevede una durata di 2 ore e 30 minuti con un dislivello di 670 metri e un altitudine massima raggiunta di 2062 metri. Il consiglio è di raggiungere il Passo di Limo dal quale è possibile ammirare l’incredibile panorama del “Regno di Fanes”.

Info utili: Tel: 0474.501037; e-mail: info@sanvigilio.com

Malga di Senes

La ciaspolata alla Malga di Senes è dedicata a chi vuole intraprendere una camminata più stimolante. Il punto di partenza reale del percorso nel quale è necessario indossare le ciaspole è anche qui da Pederu. Seguendo la strada di accesso alla malga di Fodara Vedla inizia un percorso articolato in modo di offrire tratti di difficoltà media, facile e alcuni un po’ più difficili. L’itinerario prevede una durata di 2 ore e 30 minuti con un dislivello di 600 metri e un altitudine massima raggiunta di 2134 metri.

La sua caratteristica è la differenza di percorso offerti tra i punti di partenza, rientro e i raccordi di dislivello. Il consiglio è di non perdere la possibilità di proseguire per la strada che in un’ora di tempo permette di raggiungere il Rifugio Sennes. Una strada immersa nel bianco spettacolare delle montagne, dal quale è possibile avere una vista mozzafiato di un panorama da cartolina. Luoghi fantastici e indimenticabili, per quelle che sono giornate all’insegna di attività sportiva e divertente nello stesso tempo. Ideale per gruppi, famiglie e gite in comitiva. Il consiglio è di usufruire delle informazioni dedicate e affidarsi a escursioni guidate. L’ambiente invernale da favola sarà assicurato dalla certezza di esplorare i luoghi più belli e affascinanti della zona, in completa sicurezza e con la copertura del servizio prevenzione valanghe.